Alimentazione e Sport

Cura della pelle: le vitamine per un fascino “inossidabile”

Il decadimento dei tessuti della nostra pelle è dovuto alla presenza dei radicali liberi e gli scarti che si originano dalle reazioni delle normali attività cellulari. Quando però questi aumentano a causa dello stress, smog, fumo di sigaretta, uso di farmaci e raggi ultravioletti, diventano molto dannosi per le nostre cellule cutanee.

Pelle opaca?

Un colorito spento e grigio è un segnale nei tessuti del nostro organismo. E’ la prima cosa che si osserva. La fretta nel consumo dei pasti riduce il tempo necessario per attivare gli enzimi adibiti alla loro trasformazione.

Tutte le tossine si accumulano in modo particolare nella pelle che diventa il loro deposito. Lo stesso avviene anche alle persone che fumano o vivono in ambienti particolarmente inquinati. L’ossido di carbonio sprigionato dai gas di scarico e dalla sigaretta si combina stabilmente con l’emoglobina, sottraendo al sangue elementi indispensabili per il trasporto dell’ossigeno.

Masticare a lungo è indispensabile per frammentare bene i cibi e dare il tempo all’organismo di attivare tutti i processi enzimatici per la trasformazione. Meglio privilegiare i cibi freschi e i piatti più semplici e ridurre il fumo di sigaretta.

foto da ‘primalevante.it’

Quali sono le vitamine che ridanno vitalità alla pelle?

La vitamina A: necessaria per la costruzione degli epiteli, aiuta la formazione dei costituenti cellulari fondamentali come i proteoglicani. Protegge contro i danni ambientali come per esempio il vento, il freddo o il sole. Interviene nella regolazione del ricambio cellulare dell’epidermide che è appunto lo strato più superficiale della pelle. È una vitamina molto importante per i nostri occhi.

Il nostro organismo ne necessita di circa 800 mcg al giorno, non deve essere assunta in quantità elevate, si trova in cibi come il fegato, uova, latte e formaggi, anguille, tonno, ma anche nei vegetali arancioni come le carote, zucca, albicocche e quelli a foglia verde scuro sotto forma di betacarotene dalla potente azione ossidante.

La vitamina E: è l’antirughe per eccellenza, difende le membrane cellulari dal loro deterioramento ed invecchiamento. Ha un’importante azione idratante e protettiva nei confronti dei raggi UV: infatti, riduce la comparsa delle macchie cutanee. Il bisogno quotidiano è circa 8 mg al giorno. La troviamo nell’olio di germe di grano, olio di girasole ed in generale negli oli vegetali, ma anche nei frutti secchi a guscio come le nocciole e mandorle.

La vitamina D: fondamentale per la formazione del tessuto osseo e nella differenziazione cellulare, si produce grazie all’esposizione alla luce del sole. Il nostro organismo ne necessita circa 5 mcg al giorno. Si trova nei pesci come il salmone, aringhe, nel tuorlo d’uovo e nel fegato.

foto da ‘pro.miodottore.it’

La vitamina C: dall’enorme potere antiossidante, favorisce la formazione del collagene della cute indispensabile per la struttura dei tessuti. Coopera per rafforzare le difese immunitarie dell’organismo e l’assorbimento del ferro. La sua azione sulla pelle è anche protettiva nei confronti dei danni e dell’invecchiamento dei raggi UV. Ribes, kiwi, peperoni, agrumi e molti vegetali la contengono. Ne bastano 60 mg al giorno.

Le vitamine del gruppo B: in particolare, la B5, è considerata come la vitamina antistress poiché necessaria alle ghiandole surrenali e al sistema immunitario. Favorisce la cicatrizzazione dell’epitelio, ha azione rigenerante sull’epitelio, previene gli arrossamenti solari e le dermatiti, soprattutto sul cuoio capelluto.

Ne servono 7 mg al giorno. La B6, è componente essenziale di diversi enzimi, necessaria alla formazione del Dna e dell’ Rna. Interviene durante i processi di crescita, conservazione riproduzione cellulare, in modo particolare regola la produzione del sebo, importante per le pelli grasse: ne bastano 2 mg al giorno. La B8 (Vitamina H) interviene nel metabolismo di proteine, carboidrati e acidi grassi insaturi, la sua azione riguarda l’integrità dei capelli, ghiandole sebacee.

Sono sufficienti 0,15 mg al giorno. L’acido folico (vitamina B9) necessaria per la formazione dei globuli rossi e il rinnovamento delle cellule, e la formazione degli amminoacidi e gli acidi nucleici. Bastano 200 mcg al giorno. Si trovano soprattutto nei lieviti, frutta in guscio, uova.

foto presa da ‘ilgiornaledelcibo.it’

Una buona abitudine alimentare assieme ad un ritmo di vita meno stressante aiutano il nostro organismo non solo a livello mentale ma anche estetico.

Un corretto regime dietetico fa bene non solo agli organi in generale ma anche ai nostri tessuti!

E tu, ti prendi cura della tua pelle a tavola?

Dott.ssa Orsola Procopio 

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo. Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...