Medicina e salute

Disturbi del comportamento alimentare: l’anoressia nervosa

L’anoressia nervosa è uno dei disturbi del comportamento alimentare ed è caratterizzata da un’alterata percezione della propria immagine corporea, tale da influenzare tutto lo svolgimento della propria vita.

Il termine greco dal quale deriva la parola anoressia non è effettivamente esplicativo di tale condizione: “anorexia = mancanza di appetito” infatti, non descrive la vera condizione che affligge le persone con tale disturbo.

I soggetti con anoressia hanno continui pensieri e preoccupazioni circa il controllo del cibo ingerito e del proprio corpo, strumento che viene percepito come necessario per l’affermazione del sé nella società. Anche la stessa autostima è strettamente correlata all’autocontrollo e alla perdita di peso, considerata una vittoria ottenuta grazie al rigido controllo.

Spesso chi soffre di anoressia nervosa è anche estremamente perfezionista e ambizioso, mai soddisfatto del risultato ottenuto. Il bisogno di approvazione diviene poi costante, anche in relazione al proprio corpo; infatti, i complimenti ricevuti circa la perdita di peso, non sono che fattori di mantenimento del disturbo stesso.

Photo by Nita on Pexels.com

I criteri diagnostici dell’Anoressia Nervosa secondo il DSM-V (Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) sono:

  • Restrizione dell’apporto energetico rispetto al necessario con un peso corporeo significativamente basso tenendo conto dell’età, del sesso, della storia evolutiva e dello stato di salute fisica;
  • Intensa paura di ingrassare e assunzione di un comportamento atto al mantenimento della perdita di peso;
  • Alterazione della propria percezione corporea e del proprio peso, con un’eccessiva influenza di questi fattori sui livelli di autostima e conseguente negazione della propria condizione.

Vi sono poi dei sottotipi di anoressia:

  • Tipo restrittivo: assenza negli ultimi 3 mesi di crisi bulimiche o condotte di eliminazione, come vomito autoindotto, uso di lassativi, diuretici o estrema attività fisica.
  • Tipo con condotte di eliminazione.

Va inoltre specificato il grado di gravità della malattia, basandosi sul valore del BMI, ovvero l’indice di massa corporea, il cui valore inferiore a 15kg/m^2 identifica un livello estremo di gravità.

Le complicanze mediche nel quale si può incorrere a seguito di tale condizione sono legate alla perdita di peso e possono interessare vari aspetti, da quello metabolico come uno squilibrio elettrolitico, a quello neurologico, determinato da atrofia cerebrale e crisi epilettiche.

Ci possono essere complicanze cardiovascolari per un rallentamento del ritmo cardiaco e una diminuzione della pressione arteriosa; complicanze gastrointestinali legate al minimo introito alimentare, al consumo di diuretici e lassativi e al ricorso al vomito autoindotto, che si traduce in una erosione dentale, un ingrossamento delle ghiandole parotidi, delle esofagiti e delle gastriti.

Photo by EVG Kowalievska on Pexels.com

L’Anoressia Nervosa può avere un decorso anche molto lungo, con periodi di recessione e ricadute e il più delle volte assume un andamento cronico.

Ad oggi la terapia migliore per il trattamento di tale condizione consisterebbe in un approccio multidisciplinare, con l’intervento di più figure professionali che si dedichino totalmente alla cura della persona affetta da tale condizione: supporto psicologico, psichiatrico e dietetico, così da garantire un ascolto e un supporto a 360°.

Dott.ssa Martina RellaDietista

BIBLIOGRAFIA

  • DSM-V
  • SOCIETA’ ITALIANA DI PSICOPATOLOGIA DELL’ALIMENTAZIONE
  • HTTPS://WWW.SALUTE.GOV.IT

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo. Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...