Alimentazione e Sport

Diabete mellito di tipo 2 in età infantile: sviluppo e prevenzione.

Il diabete mellito di tipo 2 (DM2) è sempre stato considerato il “diabete dell’adulto”, patologia metabolica complessa causata soprattutto da fattori ambientali di tipo alimentari e comportamentali. Negli ultimi anni, l’incidenza di questa patologia è aumentata sia in età infantile che adolescenziale.

Cosa si intende per fattori ambientali di tipo alimentare e comportamentale?

La risposta è semplice. Un soggetto sedentario, la cui attività fisica è pari quasi a zero, e che ha delle abitudini alimentari scorrette (consumo di alimenti ricchi di zuccheri semplici, sale, conservanti, grassi idrogenati, …), ha il rischio di sviluppare una condizione di obesità che potrebbe essere causa di ulteriori malattie, come il diabete stesso e tutte le sue complicanze. La componente genetica rientra anche tra i fattori di rischio, difatti diversi studi hanno dimostrato come più geni siano coinvolti nello sviluppo della malattia, rendendo il soggetto geneticamente predisposto.

Anche il sesso è un fattore di rischio per il DM2. Infatti, le ragazze, hanno una probabilità da 1,3 a 1,7 volte maggiore rispetto ai ragazzi di sviluppare la malattia, per ragioni ancora non note.

Diabete mellito di tipo 2 in età infantile
Photo by Andres Ayrton on Pexels.com

L’esordio del DM2 in età infantile e adolescenziale è preoccupante poiché …

È stato rilevato un alto livello di fallimento terapeutico a causa dell’aumento fisiologico dell’insulino-resistenza che si verifica nella fase puberale. Questo implica lo sviluppo di maggiori e più rapide complicanze rispetto alla forma adulta  ed è, per queste ragioni, importante la gestione di questi giovani pazienti, ma soprattutto la prevenzione anche durante la gravidanza poiché l’obesità materna e il diabete gestazionale possono contribuire all’aumento del grasso viscerale nella prole.

In generale, l’aumento di grasso viscerale dà la possibilità alle cellule beta pancreatiche di produrre molta insulina (iperglicemia), raggiungendo una condizione di iper-funzionalità. Tutto ciò comporterebbe delle conseguenze come: la ridotta tolleranza al glucosio (IGT), aumento dell’obesità e la ridotta glicemia e digiuno (IFG), sviluppando una condizione di prediabete. L’iperglicemia, l’aumento di acidi grassi liberi e lo stato infiammatorio che si verificano, risultano essere tossici per le cellule beta, rallentando sempre più la loro funzionalità e provocando una secrezione ridotta di insulina. Questa fase coincide con la malattia conclamata.

Alcuni studi in merito

Secondo lo studio “Treatment Options for T2DM in Adolescents and Youth” (TODAY),il tempo di progressione dell’insulino-resistenza al DM2 è molto più breve negli adolescenti, rispetto agli adulti, anche se le ragioni non sono ancora del tutto note.

Un paziente pediatrico in sovrappeso o obeso, lo sarà quasi sicuramente in età adulta. Ecco perché è necessario intervenire e correggere, in maniera preventiva, le cattive abitudini alimentari e comportamentali. La riduzione del tessuto adiposo permette di ridurre il rischio di sviluppare patologie metaboliche, come il diabete.

Viviamo in una società in cui sta aumentando sempre di più la sedentarietà; i bambini non sono più abituati a fare sport e soprattutto preferiscono alimenti ricchi di zuccheri semplici e conservanti, perché più “appetibili”. È importante abituarli al consumo di molta verdura e frutta e, perché no, cereali integrali, pesce azzurro e uova (alimento essenziale per l’apprendimento). Insomma, abituarli alla dieta mediterranea!

Dott.ssa Valeria SantarcangeloBiologa nutrizionista

BIBLIOGRAFIA

Serbis A, Giapros V, Kotanidou EP, Galli-Tsinopoulou A, Siomou E. Diagnosis, treatment and prevention of type 2 diabetes mellitus in children and adolescents. World J Diabetes 2021; 12(4): 344-365 [PMID: 33889284 DOI: 10.4239/wjd.v12.i4.344]

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo. Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...