Psicologia del Benessere

Quanto è difficile essere se stessi…

Siamo veramente noi stessi? Quante facce abbiamo? Quante bugie diciamo e quante ne raccontiamo a noi stessi?

Indossare una bella maschera scintillante, prima forse era una necessità, un modo per raggiungere degli obiettivi professionali o personali. Adesso sta diventando una consuetudine, uno stile di vita.

Pensiamo di essere gli attori indiscussi della nostra storia, mentre in verità dovremmo ascoltare quello che ci suggerisce la nostra Anima, che è la nostra Luce.

Un esempio pratico è fare controvoglia il lavoro che ci dà una sicurezza economica, che ci permette di acquistare beni (una casa, una macchina, un oggetto). Insomma investire in una vita che non ci piace, intrappolati da un modo di pensare che verte sullo status, sull’avere più che sull’essere.

Non voglio farmi fraintendere: anche io sono un consumatore dei nostri tempi, ma è l’approccio ad essere differente. Forse mi ripeterò ma il Dr Bach scrisse queste parole nel libro “Guarisci te stesso”:

Nelle epoche materialistiche la paura aumenta con il possesso dei beni materiali, perché dal momento che tali cose sono così transitorie, così difficili da ottenere e così impossibili da conservare fanno nascere in noi una grande ansia ed inevitabilmente dobbiamo vivere in uno stato di costante paura, conscia o sub-conscia, perché sappiamo dentro di noi che tali beni possono esserci strappati in ogni momento e che al massimo possiamo conservarli per un breve periodo della nostra vita.

La vera pace dell’Anima e della mente è con noi quando avanziamo spiritualmente e non può essere ottenuta solo accumulando beni, non importa quanto grandi siano.

L’ultima frase dice tutto: non è male assoluto acquistare dei beni, diventa un male per noi quando riponiamo in quei beni la nostra felicità, perché alla fine è una pace passeggera. Se dovessimo perdere l’oggetto o deturparlo il primo pensiero andrebbe alo spreco di risorse economiche che abbiamo investito per acquistarlo e questo ci farebbe arrabbiare, ma ancora prima ci farebbe venire l’ansia di poterlo perdere o deturpare.

Quindi ricapitolando, con tutte queste ansie dal lavoro sbagliato e dagli oggetti smarriti rischiamo di smarrire la nostra Luce, ovvero il nostro vero compito. Quello che suggerisco è di non lasciarsi influenzare dal giudizio altrui, di noi scegliere una strada perché imposta inconsapevolmente da un familiare o da un amico.

Quello che suggerisco è di acquisire la consapevolezza delle proprie emozioni, di ignorare i commenti e i giudizi non richiesti, di aprire la mente alla propria vera vocazione. Per me è sempre stato molto chiaro: aiutare gli altri ascoltandoli. L’ho scritto in un post precedente, da bambino facevo da paciere cercando di far riconciliare due amici che avevano litigato tra loro. Cercavo di dare qualche buon consiglio e nel tempo questo si è tradotto nella professione di farmacista, che porto avanti con piacere da quasi 10 anni.

Mi occupavo già di salute, quello che un po’ mancava era la salute dello spirito. Ho abbracciato quindi la filosofia del metodo anche se alcune cose erano già parte di me inconsciamente, come la gentilezza, la semplicità, la pazienza, l’autodisciplina. Facendo un percorso insieme a te, che stai leggendo, e dedicandoti il tempo e lo spazio necessario per esprimere le tue emozioni, posso aiutarti, farti da guida, cosa che invece in farmacia non si può sempre fare, per limiti di privacy e di tempo.

La parola consapevole di oggi è APERTURA mentale, a una possibilità che ci viene suggerita da dentro. Noi non siamo solo la nostra mente, tormentata dai pensieri in continuo fermento, siamo Anima-Mente-Corpo. E abbiamo il semplice compito di trattarli bene allo stesso modo. Cerchiamo di fare il possibile per non dimenticarlo, è importante prendersene cura.

Dott. Francesco Scrivo – BFRP – Farmacista digital – Management della Farmacia – Medicina Funzionale Regolatoria – Comunicazione Consuasiva

Per una consulenza sui Fiori di Bach scrivimi a consigliofioridibach@gmail.com

E se hai piacere segui il mio profilo Instagram https://www.instagram.com/consigliofioridibach/ 

Infine il mio profilo LinkedIn http://linkedin.com/in/francesco-scrivo-2863a8b2

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo.
Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...