Alimentazione e Sport, Medicina integrata e Fitoterapia

Tempo di allergia: alcuni dei rimedi naturali più efficaci

In questo articolo illustrerò alcuni dei rimedi naturali più utilizzati per prevenire e trattare le allergie.
Brevemente, l’allergia è l’espressione esagerata del sistema immune che, producendo IgE, attacca sostanze di per sé innocue per la maggior parte delle persone.
Queste sostanze prendono quindi il nome di allergeni.
Gli allergeni possono essere presenti nell’aria (pollini, muffe, peli di animali, acari della polvere), in alcuni alimenti (arachidi, crostacei, uova, latte, pesce, grano), possono essere veleni contenuti ad esempio nelle punture di insetti, oppure medicinali o ancora sostanze come nichel e lattice.
In risposta al contatto degli allergeni con gli anticorpi l’organismo rilascia istamina ed altri mediatori coinvolti nella reazione di difesa.
Ci sono svariate terapie naturali.

Uova di coturnice


La coturnice, nome scientifico Alectoris graeca, è un pennuto della Famiglia dei Fasianidi.
Questo uccello è grande quanto un piccione domestico.
Attualmente vive nella zona delle Alpi, in Italia, in Turchia, in Grecia e in Asia minore.
La tradizione più antica, già dai tempi di Plinio il Vecchio (I sec d.C.), osservò che questi uccelli sono in grado di cibarsi, oltrechè di insetti, anche di semi e piante velenose, senza averne danno.
L’impiego recente e sistematico nelle allergie si fa risalire al Dott. Tournier che iniziò a prescrivere uova di coturnice liofilizzate ai suoi pazienti, raccogliendo così molte osservazioni e confermando l’effetto terapeutico delle uova sui raffreddori da fieno e sulle manifestazioni allergiche. Un altro medico francese, il Dott. Benveniste, direttore del laboratorio di ricerca sull’allergia e l’immunopatologia presso l’Institut National de la Santè et de la Recherche Mèdicale, si occupò di questo curioso rimedio.
Osservò che nei malati di “febbre da fieno” trattati con uova di coturnice liofilizzate, il tasso d’IgE diminuiva, come anche il numero degli eosinofili. Questo meccanismo interessa le classiche manifestazioni allergiche come pollinosi, orticaria, rush cutanei, prurito, eczemi, dermatiti fino alla psoriasi.
Si ritiene che parte delle proprietà di queste uova sia dovuta alla presenza di ovomucoide, una sostanza antinfiammatoria e antiallergica.
L’ovomucoide è una proteina composta da 186 amminoacidi. Un uovo medio ne contiene circa 420 mg.
Non è presente solo nelle uova di quaglia giapponesi, ma in molte specie ovipare, tra cui anche le galline.
Questa proteina ha un’azione antiproteolitica ma è anche, in determinati casi, la diretta responsabile dell’allergia al bianco dell’uovo, interagendo a livello delle IgE.
L’ovomucoide può essere applicato anche come pomata, ad esempio nel caso di eczemi.

Ribes nigrum

Preparato come macerato glicerico. La posologia è di 30-50 gocce in poca acqua, 2 o 3 volte al giorno, per 2-4 mesi.


Questo rimedio puo’ essere utlizzato come antiallergico, antinfiammatorio e depurativo dell’organismo.
Del Ribes nigrum si utilizzano le gemme, che stimolano la produzione surrenalica di cortisolo, azione che si esplica come antistaminico e antinfiammatorio.
Le foglie sono invece impiegate per diminuire i livelli di colesterolo circolante in eccesso.
I semi sono ricchi in acidi grassi essenziali polinsaturi mentre i frutti, ricchi di Vitamina C , ferro e Vitamina A sono molto utili per la salute dei capillari e come antinfiammatori.

Oligoterapia

Anche nell’oligoterapia abbiamo rimedi molto validi; si considerano come oligoelementi quelli presenti nel corpo ad una concentrazione inferiore allo 0,01% del peso corporeo totale.
Rientrano in questa definizione il manganese, il selenio, il cromo, lo iodio. Ma l’oligoterapia utilizza anche elementi come zolfo, fosforo, magnesio e potassio che non rientrano in quella definizione.


Il manganese è un forte desensibilizzante per le manifestazioni allergiche. Si assume come tubo dose o fiala, una alla settimana, almeno due mesi prima delle classiche reazioni allergiche. Nelle fasi acute la posologia sale a una dose al dì, da associare al Ribes nigrum, ad esempio.
Per concludere vediamo due approcci all’allergia da un punto di vista psico-emozionale.
Nella Floriterapia del Dottor Bach, prevalentemente utilizzata nella cura degli stati d’animo ed emotivi squilibrati, è previsto un fiore specifico per le “allergie” alle persone e alle situazioni. Il Fiore del Faggio, Beech appunto, è indicato per migliorare la tolleranza e diventare più comprensivi e miti nei confronti degli altri. Si ricollega al Mito di Narciso,
divenendo così un rimedio per i narcisisti.


Tolleranza e intolleranza sono inoltre termini propri anche dell’immunologia, in effetti.
In Medicina Psicosomatica si considera invece l’allergia come una fobia; considerando l’entità mente-corpo come una unità ( e gli studi piu’ recenti sul microbioma lo confermano ampiamente), l’allergia esprime il tentativo inconscio di tenere “fuori” da noi un elemento considerato disturbante o minacciante, un pericolo insomma per la propria integrità.
Alcuni esempi di relazione tra la specifica allergia e l’interpretazione simbolica sono:
– allergia ai pollini, ambito riproduttivo e sessuale
– allergia ai peli degli animali, ambito dell’istinto e dei desideri connessi del gatto (intimità, sensualità, aggressività, relazioni del cane)
– allergia agli alimenti: si teme il mondo esterno. Si pensi alla grande diffusione delle intolleranze al glutine fino ad arrivare alle celiachia.
– allergia al latte: ambito del rapporto con la madre e il mondo materno.
Questi sono chiaramente solo degli spunti ma l’aspetto del simbolo, degli Archetipi e dell’incoscio collettivo nella realtà quotidiana non va, a mio avviso, mai dimenticato.

Dott. Andrea Morello, farmacista

Messaggio al lettore:

Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo.
Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...