Medicina integrata e Fitoterapia

Granuli o Globuli? Cosa sono e come vengono utilizzati in omeopatia

Granuli e globuli sono le due forme farmaceutiche più tipiche della medicina omeopatica utilizzate per veicolare sia unitari che complessi. Per medicinali omeopatici unitari si intende una preparazione omeopatica che contiene un solo rimedio omeopatico. I complessi, invece, contengono più di un rimedio omeopatico al loro interno in un’unica preparazione.

Granuli e globuli non sono le uniche forme farmaceutiche utilizzate in omeopatia; infatti, in commercio, troviamo medicinali omeopatici in colliri, in compresse, in gocce, in fialette, ecc. Granuli e globuli sono però le forme farmaceutiche più caratteristiche e rappresentative della medicina omeopatica. Conosciamole meglio per utilizzarle correttamente.

Entrambi, sia granuli che globuli, hanno forma sferica e sono costituiti da saccarosio e lattosio. Una delle differenze fra loro sta nella dimensione. I granuli sono circa 10 volte più grandi dei globuli. Si presentano in flaconi solitamente a forma cilindrica che permettono di dosare la fuoriuscita di un certo numero di granuli alla volta, generalmente 3 o 5 per ogni assunzione.

I globuli, dunque, più piccoli per dimensione, sono contenuti nei cosiddetti tubi-dose e vengono assunti in un’unica somministrazione ogni volta, senza differenze fra adulti, bambini o animali.  

Omeopatia e fitoterapia presso la Farmacia Bresciani con sede a Bergamo
Fonte immagine: https://www.farmaciabresciani.com/settori-farmacia-bergamo-prodotti/omeopatia-e-fitoterapia-seriate

La via di somministrazione sia per i granuli che per i globuli è quella sublinguale. Pertanto vanno lasciati sciogliere in bocca, sotto la lingua, senza essere deglutiti o masticati, possibilmente. Nel caso dei bambini piccoli, ma anche degli animali, è possibile scioglierli in una piccola quantità di acqua.

Rimedi Naturali » Granuli e Dosi Omeopatici unitari
Fonte immagine: https://www.viafarmaciaonline.it/rimedi-naturali/omeopatia/omeopatia-granuli-e-dosi-unitarie.html

Granuli e globuli sono supporti inerti impregnati della preparazione omeopatica della quale prendono il nome. Utilizzare il nome latino della materia prima di partenza permette di avere una denominazione unica e riconoscibile in tutto il mondo. Al nome in latino viene affiancato un numero seguito dalla sigla del metodo di diluizione utilizzato. Per esempio “Nux vomica 9 ch” indica che la materia prima utilizzata è la noce vomica (i semi di Strychnos nux vomica L.), un albero della famiglia delle Loganiacee, preparata omeopaticamente alla nona diluizione centesimale hahnemanniana.

Per quanto riguarda la posologia, il consiglio è quello di fare riferimento al medico, al farmacista o al veterinario esperti in medicina omeopatica e integrata in modo che risulti il più possibile personalizzata su di voi.

Fonti

“Omeopatia. Medicina non violenta”- Bruno Brigo e Ennio Masciello, Edizioni Boiron

“Farmacologia e materia medica omeopatica”- D.Demarque, J.Jouanny, B. Poitevin, V.Saint-Jean , Ed. Tecniche Nuove

“La materia medica omeopatica clinica e associazioni bioterapiche”- Max Tétau, Nuova Ipsa Editore

Cristina Scaglianti

Farmacista specializzata in Omeopatia

http://www.farmacistaomeopata.it

http://www.instagram.com/farmacistaomeopata

http://www.facebook.com/farmacistaomeopata

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo.
Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...