Psicologia del Benessere

Mente e corpo in movimento


“Ogni movimento, di qualsiasi natura esso sia, è creatore

[ EDGAR ALLAN POE]

Il movimento è quanto di più naturale accada all’uomo.
Non siamo nati per stare fermi, tutto, nella nostra struttura corporea, rimanda al movimento: il modo modo in cui “siamo costruiti” in prima battuta, il sistema scheletrico, muscolare tendineo…una “macchina” progettata in modo che forze di trazione, flessione e torsione si coordinino in modo perfetto.


Il movimento è al tempo stesso strumento ed espressione del nostro essere. Eppure, anche dalle “soste”, come da tutte le cose, c’è molto da imparare. Quando nei mesi scorsi siamo stati costretti ad una “sosta forzata” , molti di noi hanno compreso quanto importante fosse anche semplicemente il normale “camminare” per spostarsi da un punto all’altro.

Proprio il movimento, inteso anche come semplice camminata ci porta infatti in connessione con il mondo che abbiamo intorno, dal quale proveniamo e del quale siamo parte integrante. Prima di parlarvi di “movimento” in senso stretto e appena appena “tecnico” (io non mi occupo di questo se non in margine al mio lavoro) vorrei davvero fermarmi un istante sull’importanza Di una delle sue espressioni più belle: il cammino.

Cammino è la strada che percorriamo, sono gli incontri, è il mondo che abbiamo intorno, è la condivisione di tutto quanto ci appare. Cammino è percorrere sentieri consumati dai passi ed esplorarne di nuovi, è seguire il corso dei pensieri che nascono dal profondo e dai mondi diversi che ciascuno di noi ha attraversato.

Camminare: benefici e vantaggi per corpo e psiche - Wise Society


Cammino è anche sapersi fermare quando i passi non ti portano dove vorresti; quando le forze sembrano venire meno, quando la direzione appare incerta. Mettiamo il corpo in movimento tutte le volte che ci è possibile e, compatibilmente con le nostre esigenze (ma ricordiamoci che è una esigenza anche questa) cerchiamo luoghi ben areati dove si “nutre” anche lo spirito.

Possiamo ad esempio individuare vicino a casa o al lavoro uno spazio verde che fa al caso nostro; per i fine settimana, se gli impegni lo consentono, possiamo vincere la pigrizia e programmare piccole “gite fuori porta” ed informarci sui parchi o i luoghi di interesse naturale più vicini a noi. Non è necessario fare tanto per trarre beneficio: la cosa importante è la quotidianità perché il nostro organismo “usa” il movimento per dare a sua volta movimento ad organi e cellule (è quello che chiamiamo “metabolismo”) ed allo stesso tempo per scaricare attraverso di esso tensioni e cattivi pensieri.


Se abbiamo dei figli questa deve essere una buona abitudine da trasmettere ma anche (e
soprattutto) l’occasione per passare un po’ di tempo insieme lontani da dispositivi elettronici di vario genere e per scoprire le meraviglie della Natura.

Il nostro corpo è stato progettato per muoversi, qualsiasi macchina, se sta ferma troppo a lungo, rischia di rovinarsi e non funzionare più. Camminare, semplicemente camminare, è la forma più naturale e semplice di movimento, ma anche la più efficace: indossando scarpe comode, senza portare pesi, alla velocità che ci consente, parlando, di non “farci venire il fiatone”.

In questo modo il cuore non si affatica ed il sistema circolatorio migliora la propria funzione. Anche l’intestino funzionerà meglio perché riceverà stimolo al suo naturale movimento, così anche l’insulina funzionerà meglio e la glicemia sarà meglio controllata, miglioreranno il tono muscolare e la mineralizzazione ossea, aumenterà la capacità polmonare e funzionerà meglio anche il sistema immunitario.

Inoltre bilancia i due emisferi cerebrali (l’emisfero destro sede delle nostre capacità creative ed il sinistro, sede della razionalità) aumentando memoria e creatività, migliora la lucidità di pensiero, riduce la depressione e migliora l’umore.

Infine migliora la qualità del sonno, altro elemento importantissimo!
E gli oli essenziali?
Che ruolo hanno in tutto questo?

Come sempre un ruolo importantissimo.

Se per camminare scegliamo un luogo ricco di vegetazione la loro naturale presenza nell’aria che respiriamo contribuisce a migliorare la nostra capacità respiratoria ma anche a liberare i pensieri…uno dei miei ricordi più belli è l’aver attraversato, nel sud del Portogallo, una meravigliosa foresta di Eucalipti, un’esperienza unica ed indimenticabile che in giorni come questi, nei quali il viaggiare appare come un qualcosa di lontano e difficile da immaginare, grazie al potere evocativo delle memorie olfattive (mi basta una piccola inalazione a secco da un boccetto contenente olio essenziale di Eucalipto CT Radiata) mi riporta a quei momenti ed alla meravigliosa sensazione di connessione con il mondo circostante. Più semplicemente ci sono, nella nostra meravigliosa penisola boschi cammini ricchi di piante aromatiche, Pini marittimi, Pini silvestri ma anche arbusti come il Ginepro e Rosmarino…camminare e soffermarci a “gustarne” l’aroma evocherà in noi sensazioni potenti.

E poi naturalmente le piante aromatiche e gli oli essenziali ci vengono in “soccorso” anche per i piccoli inconvenienti che il camminare può causare: muscoli affaticati, contratture? Poche gocce di olio essenziale di Eucalipto CT Citriodora (attenzione! Si tratta di un olio essenziale differente dall’Eucalipto CT Radiata citato pocanzi) mescolati ad olio vegetale di Arnica montana risolveranno in brevissimo tempo.

Piedi stanchi e gonfi?

Un pediluvio con due gocce di olio essenziale di Menta Piperita e due gocce
di olio essenziale di Lavanda Vera sciolte prima in un cucchiaio di sale grosso da cucina al quale uniamo un cucchiaio di olio vegetale (anche di oliva). I nostri piedi saranno nuovi!

Articolazioni un po’ “provate” dal cammino?

Ancora olio vegetale di Arnica montana in cui avremo diluito due o tre gocce di olio essenziale di Rosmarino CT Canfora. Pronti a riprendere il giorno dopo!
Insomma anche nel (e “sul”) cammino, gli oli essenziali ci fanno compagnia. In Armonia con la Natura! E ricordate sempre: camminare allena il Corpo, libera la Mente e solleva lo Spirito. In marcia!!!

Dr Stefania Sartoris
Farmacista – Biologo – Naturopata
Professore a Contratto presso il Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco –
Università degli Studi di Torino

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo.
Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...