Alimentazione e Sport

Alimentarsi per nutrirsi

Alimentarsi consapevolmente

Il cibo gioca un ruolo centrale nella vita di ogni essere vivente, ancora di più nella specie umana per la quale non è solo sostentamento ma è tradizione, cultura, storia socialità e finisce per influenzare ed essere influenzato dalla sfera psicologica. Oggi ci alimentiamo o ci nutriamo? L’ideale sarebbe alimentarsi consapevolmente per nutrirsi, ma affinchè ciò avvenga è indispensabile avere consapevolezza alimentare. “ Siamo ciò che mangiamo” affermava il famoso filosofo tedesco Ludwig Feuerbach; è anche vero che mangiamo ciò che siamo, influenzati spesso dal marketing pubblicitario capace di creare necessità indotte , spingendoci a consumare cibo acriticamente per seguire le mode alimentari o soddisfare un desiderio dettato dall’appetito. Eppure la scelta del proprio cibo influisce sul singolo individuo e di riflesso sulla collettività locale prima e globale poi, con tutto quel che comporta la produzione di cibo in termini di ricadute ambientali: oggi si parla sempre più spesso di produzione alimentare e impronta del carbonio.

Educare ed educarsi all’alimentazione

L’alimentazione è un atto volontario e pertanto l’educazione alimentare può essere determinante nella scelta del proprio cibo; la nutrizione è un atto involontario costituito da una serie di processi fisiologici per cui il nostro organismo è programmato. Storia, cultura, tradizioni e mode influenzano le nostre scelte alimentari determinando lo stato nutrizionale, per cui essere consapevoli e saper scegliere il proprio cibo diventa indispensabile per garantire all’organismo i nutrienti di cui necessita per il suo corretto funzionamento nelle varie fasi della vita. Il cibo contiene i nutrienti o principi nutritivi, sostanze di cui necessitiamo per vivere in buona salute: glucidi, proteine, lipidi, vitamine sali minerali e acqua. Tra questi vitamine e sali minerali costituiscono i micronutrienti( l’organismo necessita di basse quantità), mentre proteine, lipidi o grassi, e glucidi o carboidrati sono i macronutrienti( le quantità di cui necessitiamo sono maggiori).

Le funzioni dei principi nutritivi

L’organismo utilizza micro e macronutrienti per svolgere le seguenti funzioni :

plastica o costruttrice, svolta principalmente dalle proteine, in parte dai lipidi e in minor misura dai glucidi, Anche alcuni sali minerali, quali calcio e fosforo concorrono a tale funzione per la formazione delle ossa.

energetica,prevalentemente compiuta dai glucidi e lipidi, mentre solo in parte dalle proteine.

regolatrice o protettiva, essenzialmente svolta da vitamine , sali minerali, dall’acqua e dalla fibra alimentare, in parte da proteine e lipidi.

L’importanza di una alimentazione variata

Non esiste alimento che contenga tutti i principi nutritivi, per cui è importantissima la variabilità alimentare per garantire l’apporto di tutti i nutrienti indispensabili al buon funzionamento dell’organismo, garantendone crescita, sviluppo e capacità di riparazione. Un alimento per essere considerato tale deve essere commestibile crudo o cotto, avere caratteristiche organolettiche accettabili, contenere uno o più principi nutritivi, non contenere sostanze tossiche o velenose.

Una alimentazione consapevole e dunque sana e corretta garantisce la crescita e lo sviluppo ottimale, preservando lo stato di salute, riducendo il ischio di contrarre disturbi e patologie tipiche di una scorretta alimentazione. Perché la scelta alimentare sia sana e corretta bisogna tenere sempre a mente tre parole:

-moderazione : gli eccessi alimentari causano sovrappeso e obesità , tipici fattori di rischio che arrecano danno all’organismo, ma anche una alimentazione scarsa e povera di uno o più nutrienti espone l’organismo a danni seri. –varietà : consumare di tutto evitando di assumere sempre gli stessi cibi, in modo da garantire l’introduzionedi tutte le sostanze necessarie e evitare accumuli di sostanze nocive.

equilibrio : abitudine e costanza nel mantenere la giusta proporzione tra i vari alimenti, senza eccedere in uno o più ed essere carenti in altri.

Coscienza alimentare e scelte consapevoli

Il problema della mancanza di cibo, nella società attuale, soprattutto quella occidentale, non esiste . ma essere consapevoli del ruolo che il cibo ha per il nostro benessere e indirettamente per il benessere del pianeta, può fare la differenza e migliorare la qualità della vita. Quindi impariamo a mangiare non per soddisfare l’appetito, senza prestare attenzione a quello che portiamo alla bocca, ma con la consapevolezza che il cibo diventa parte integrante di noi. La scelta oculata della propria alimentazione può fare la differenza nel rispetto del proprio stato di salute. E’ un atto di responsabilità principalmente verso se stessi e poi verso la società.

diabete e alimentazione

Dottor Giulio Francesco Valeriano

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo.
Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...