Medicina integrata e Fitoterapia

La modernità della tisana

Il perchè di una tisana

La tisana è tra le forme più antiche di utilizzo delle piante medicinali ma è ancora attualissimo; non si tratta solo di un rimedio della nonna, è una fine arte -la preparazione della tisana- sapientemente custodita e tramandata da farmacisti , medici ed erboristi che hanno studiato la fitoterapia e l’erboristeria tradizionale. La tisana è la più semplice tra le forme farmaceutiche per assumere una pianta e sfruttarne le sue virtù a scopi terapeutici, chimicamente è una estrazione con solvente (acqua in questo caso), il cui scopo è rendere disponibili le sostanze chimicamente attive che interagiscono con l’organismo umano per regalare benessere.

tisana

Cosa è una tisana?

Ma cosa è in realtà una tisana? Il termine sta ad indicare sia l’infuso che il decotto; ambedue sfruttano l’acqua calda ma procedendo in due modi differenti. IL decotto prevede l’immersione della droga vegetale, solitamente le parti dure o legnose come corteccia, radici o semi, in acqua fredda che viene portata a bollore e l’ebollizione si prolunga per il tempo necessario a estrarre i principi attivi avendo cura di coprire bene per evitare la dispersione delle sostanze volatili.

L’infuso consiste nel versare l’acqua bollente o calda a seconda della droga utilizzata sopra la pianta e coprendo si lascia per il tempo necessario all’ estrazione. Le due forme si consumano calde o tiepide, tale e quali o dolcificate con miele.

Una tisana può prevedere l’uso di una sola o più piante a seconda dell’azione terapeutica che si vuole ottenere. Mai miscelare piante di cui non si conoscono le caratteristiche e le sostanze contenute. Non dimentichiamo che le piante sono capaci di interagire con i nostri meccanismi biochimici provocando delle risposte fisiologiche in più possono interferire con l’azione di eventuali farmaci che si stanno assumendo. Quindi è sempre bene chiedere consiglio agli esperti del settore quando si decide di assumere piante che non si conoscono.

Una tisana per tutte le stagioni

Approfittiamo di qualsiasi stagione dell’anno per riscoprire le tisane, sfruttando la piacevole sensazione di calore che si accompagna all’ azione propriamente terapeutica della tisana, oppure lasciamola raffreddare utilizzandola a temperatura ambiente e volendo anche fredda nella stagione calda. Tutti possono trarre beneficio dall’ assunzione di una tisana, donne più portate al consumo e uomini che solitamente sono più propensi a ricorrere alla compressa medicinale anche quando non serve.

Una tisana può essere utile in innumerevoli situazioni, dalla cattiva digestione accompagnata da sensazione di gonfiore e pirosi gastrica all’ insonnia. Ricordiamoci che oltre a bere una tisana, la stessa può essere utile da usare per esterno per lavaggi, impacchi o da diluire nell’ acqua del bagno o del pediluvio.

Allora rallentiamo, impariamo a ascoltare i segnali del nostro organismo e lasciamoci aiutare dalle piante quando non è il caso di ricorrere ai farmaci. Ne guadagneremo in gusto e salute

              dottor Giulio Francesco Valeriano

pexels-photo-678414.jpeg
Photo by Mareefe on Pexels.com

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo.
Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...