Alimentazione e Sport

Le carenze vitaminiche nel mondo Occidentale

 

Vitamins & minerals

Spesso pensiamo al mondo occidentale come un mondo avanzato da un punto di vista tecnologico, industriale, scientifico e sociale a tutto tondo. Eppure la dieta negli ultimi 100 anni ha subito degli scossoni non indifferenti, e se da una parte abbiamo dato largo spazio al concetto di sviluppo e avanguardia in diversi campi, nel campo alimentare i cibi hanno avuto un involuzione vera e propria. I cibi oggi appaiono belli all’aspetto, ma sono letteralmente vuoti. Questo fenomeno è accaduto in quanto gli introiti economici hanno avuto la meglio sulla qualità dei prodotti.

 

Colore. Odore. Sapore.
Le qualità organolettiche dei cibi hanno subito dei cambiamenti preponderanti inseguito ai processi di industrializzazione. Il quantitativo di vitamine presente negli alimenti, così come anche la presenza di sali minerali è stato fortemente colpito, portando ad una vera e propria deplezione vitaminica dai cibi.
Oggi nel nostro mondo occidentale assistiamo ad un’ossessionata visione del concetto di benessere e di comportati che sono mirati al fitness ed al wellness a 360 gradi. E’ un mondo che corre, e lo fa su ritmi veramente sostenuti e starci dietro sembra davvero impossibile in alcune circostanze. Una dieta sana, varia ed equilibrata è difficile attuarla oggi, un pò per colpa della nostra negligenza, un pò per colpa dei cibi che non sono più gli stessi.
Su tale concetto si fonda l’integrazione, ovvero avere la necessità di integrare macro e micronutrienti nelle quantità giuste arrivando alla formulazione di una dieta del tutto personalizzata.

sovrappeso

Il sovrappeso ormai è dilagante e molte volte ci si trova di fronte a dei pazienti che hanno introiti calorici superiori alle loro necessità.
Negli anziani succede il contrario, in quanto con la senescenza gli apparati e i sistemi vanno incontro a processi di invecchiamento e spesso il rischio di carenza vitaminica è dietro l’angolo in questi soggetti. Anche i soggetti a dieta ipocalorica o ipolipidica o comunque restrittiva vanno incontro a carenze vitaminiche importanti nei quali urge un supporto mirato da parte dello specialista. In alcuni soggetti i gli apporti di micro e macronutrienti è aumentato in quanto ci si trova in condizioni particolari come ad esempio :

  • allattamento
  • menopausa
  • crescita
  • gravidanza
  • attività fisica

Da non sottovalutare sono i soggetti che presentano delle dipendenze. Gli individui che fanno un abuso di alcol o di fumo sono più suscettibili a carenza vitaminica ed anche in questo caso urge una supplementazione mirata. Questo succede perchè tali sostanze interferiscono con l’assorbimento e il metabolismo di determinate vitamine.

alcol-e-fumo-0-1180x520

Inoltre l’utilizzo cronico di tabacco e di alcol porta inevitabilmente a situazioni che limitano tali fasi di assunzione:

  • l’introito alimentare : carenza di appetito,
  • perdite di nutrienti : diarrea, vomito o quadri di malassorbimento di diversa origine
  • Alterazioni nel metabolismo: alterano il metabolismo inseguito ad insufficienza renale o epatica.

Questi difetti che con il tempo diventano cronici, possono portare a stress ossidativo, attivazione della risposta infiammatoria, calo immunitario, forme di tumore, aumento del turnover cellulare, ecc.
Spesso la carenza vitaminica è mediata da un concorso di più fattori che vanno ad amplificare il quadro di deplezione della singola molecola.

Anche i farmaci non sono esclusi da questa lista di nemici delle vitamine. Alcune molecole terapeutiche interferiscono con i processi di metabolismo ed assorbimento vitaminico causando una maggiore suscettibilità alla stessa carenza.

D’altro canto una volta parlato delle cause del problema, riconoscerlo non è facile. Andare a diagnosticare una singola carenza vitaminica per lo specialista non è così ovvia, in quanto spesso i sintomi sono subdoli e lievi tali da confondere al momento della diagnosi. Il laboratorio clinico in questo caso è di forte supporto al medico.

adme

C’è da tener conto che alcuni fattori influenzano l’assunzione alimentare, come ad esempio i meccanismi di trasporto e di escrezione dei metaboliti o l’interferenza di fattori non nutrizionali. Spesso a tal proposito vi è una bassa corrispondenza tra le concentrazioni plasmatiche o sieriche o urinarie di una determinata vitamina e le riserve tissutali della stessa.
Ad esempio i livelli plasmatici di ascorbato riflettono gli introiti alimentari in un range di 50-90 mg/giorni, pero’ per valori più elevati la correlazione si perde inseguito ad un incremento della clearance renale.
Le concentrazioni dei tocoferoli sierici aumentano o diminuiscono con la concentrazione delle lipoproteine trasportatrici, i cui livelli sono indipendenti dall’apporto alimentare sia dalle condizioni di riserve tissutali totali delle vitamine.

Si tenga presente che non tutti i laboratori presentano delle apparecchiature adeguate per la valutazione dei singoli composti vitaminici. Proprio per questo motivo anche la risposta alla terapia suppletiva è un altro criterio di valenza diagnostica.

vitamine (1)

Infine le vitamine come abbiamo visto sono fondamentali per la vita ma bisogna ancora conoscerle a fondo. Le caratteristiche sia chimiche, che strutturali di ogni composto preso in considerazione, sono fondamentali per comprendere il reale ruolo fisiologico della molecola.
Young woman visiting nutritionist in weight loss clinicLa grandezza di uno specialista sta nel vedere il tutto come un continuo all’interno del paziente. I segni e i sintomi di un individuo devono essere messi in correlazione tra di loro per capirne anche le notevoli differenze eziologiche e fisiopatologiche.

Stabilire una  non correlazione tra i sintomi è un processo che deriva dal confronto attento e mirato da parte di un professionista competente.

Dr. Vincenzo Zottoli

Messaggio al lettore: Ogni informazione presente in questo blog è puramente a scopo informativo.
Non si intende in nessun modo sostituire figure professionali in campo medico e di consulenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...